Navigation

Ginevra, 92 paesi riuniti per parlare di profughi

Il segretario generale dell'ONU, Ban Ki Mon, chiede un aumento esponenziale della solidarietà mondiale

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 marzo 2016 - 13:13

A Ginevra si è aperta la conferenza internazionale sul ricollocamento nel mondo, di mezzo milione di siriani che ora si trovano nei campi profughi.

Un modo per sgravare i Paesi che più si fanno carico delle migliaia di persone in fuga dalla guerra. Il segretario generale dell'ONU ha invitato tutti i 92 Paesi presenti , Svizzera compresa, a condividere questa responsabilità.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.