Navigation

Una nuova casa per la Croce Rossa

Il Consiglio del Stati ha concesso un prestito di 54,4 milioni di franchi per la futura sede della Federazione; è rilancio della Ginevra internazionale

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 marzo 2016 - 20:25

Il Consiglio degli Stati ha dato il suo benestare alla costruzione di un nuovo edificio destinato alla Federazione internazionale Croce Rossa e Mezzaluna Rossa a Ginevra. La Camera dei cantoni ha deciso all'unanimità di concedere un prestito di 54,4 milioni di franchi.

Il primo di una serie di finanziamenti per rilanciare la Ginevra internazionale.

Da qualche tempo la federazione Croce Rossa e Mezzaluna Rossa non è più nella sua vecchia sede. Questa è l'unica parte dell'edificio che rimarrà, ci spiega la responsabile del progetto Françoise Legoff. Nei prossimi mesi saranno infatti distrutti ben cinque edifici per fare spazio alla nuova sede.

Ecco, intanto, dove si è trasferita temporaneamente la Federazione [cfr. video]. In affitto, all'ultimo piano messo a disposizione dall'Ikea al costo di 25'000 franchi circa al mese, in attesa della fine dei lavori.

"Il nuovo edificio accoglierà 400 persone circa", spiega Françoise Legoff. "Ci saranno degli orti sulla terrazza; ha inoltre un aspetto sobrio per rispettare l'immagine della Federazione, ed è stato ideato - questa un particolarità - per non mostrare all'esterno le gambe degli impiegati, specie delle donne, per rispetto alle tante culture dei nostri collaboratori. Ci sarà infine un parco, aperto anche ai residenti del quartiere".

Il primo di una serie di grandi progetti per rilanciare la Ginevra internazionale. A occuparsene la Fondazione degli immobili per le organizzazioni internazionali, finita sotto i riflettori a seguito di un rapporto della Corte dei conti ginevrina che rivelava gravi carenze nella sua conduzione, senza però riscontrare alcun danno finanziario. Direttore e vice sostituiti e nuovo inizio.

François Longchamp, presidente del Consiglio di Stato e del Consiglio della Fondazione, lo spiega così: "L'ultimo direttore era prossimo alla pensione e con lui abbiamo deciso di anticipare la sua partenza per permettere al nuovo direttore di prepararsi al meglio per un futuro che si preannuncia impegnativo."

Al via dunque una nuova fase. Si comincia, non poteva essere altrimenti forse, con la nuova sede per la Federazione Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, pronta per festeggiare, nel 2019, i 100 anni dalla sua fondazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.