Navigation

Formazione continua, boom di corsi e diplomi

Anche le università svizzere si lanciano nel ricco mercato dell'istruzione post-laurea, ma non tutti gli insegnamenti si rivelano utili

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 agosto 2016 - 21:00

Nelle università e nelle scuole superiori svizzere si sta assistendo a un vero boom dei diplomi di formazione continua. Gli introiti sono assai interessanti, pari a circa 5 miliardi di euro, e i corsi si rivolgono tendenzialmente a un pubblico tendenzialmente facoltoso, quello dei quadri di società che vogliono essere più competitivi sul mercato.

Per questo motivo è iniziata la corsa per accaparrarsi nomi più o meno famosi capaci di attirare un pubblico desideroso di apprendere nuove conoscenze. È il caso dell'Università di San Gallo che ha assunto l'ex campione ucraino dei pesi massimi Wladimir Klitschko. Per la modica cifra di 15'000 franchi (circa 13'700 euro) gli studenti potranno seguire un corso di 16 giornate sulla gestione dei cambiamenti.

Ma la Federazione svizzera della formazione continua mette in guardia sulla proliferazione di corsi e diplomi, molti dei quali potrebbero rivelarsi una mera trovata pubblicitaria.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.