Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Estremisti fuori dall'esercito svizzero



Estremismo: fenomeno marginale nell'esercito svizzero

Estremismo: fenomeno marginale nell'esercito svizzero

(keystone)

Circa 1'200 potenziali reclute non hanno superato lo scorso anno il test relativo alla sicurezza

Circa 1'200 potenziali reclute non hanno superato lo scorso anno il test relativo alla sicurezza dell'esercito svizzero: classificate come un rischio per la sicurezza pubblica sono state escluse ancora prima della scuola reclute.

Dall'estate 2011 tutte le potenziali reclute sono sottoposte a un test sulla sicurezza. Lo scorso anno sono state 1'213 le persone soggette all'obbligo di leva che non hanno passato l'esame, viene indicato. Nel 2013 erano 965. Durante il test sulla sicurezza, l'esercito valuta il potenziale di violenza delle persone soggette all'obbligo di leva.

Fattore scatenante per l'introduzione di questo esame è stata l'uccisione di una ragazza di 16 anni con il fucile d'ordinanza da parte di un soldato alla fine del 2007 ad una fermata dell'autobus a Zurigo-Höngg.

L'estremismo rimane un fenomeno marginale nell'esercito svizzero, secondo il servizio specializzato del Dipartimento della difesa, che ha aperto in tutto 41 dossier nel 2014, come riferito lo scorso aprile. Si tratta perlopiù di fascicoli relativi a persone singole in relazione con l'estremismo di destra, ma in quattro casi anche con quello islamico.

RSIonlineLink esterno

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

×