Navigation

EFG compra BSI per 1.33 miliardi di franchi

Il gruppo bancario zurighese ha acquistato la banca ticinese dalla brasiliana BTG Pactual

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 febbraio 2016 - 12:57

Il gruppo bancario zurighese EFG International ha acquistato la banca ticinese BSI. Lo annuncia un comunicato stampa diffuso lunedì mattina. Viene così messo il sigillo ad indiscrezioni che circolavano da almeno un mese. Le aveva rese pubbliche il quotidiano britannico Financial Times.

Insieme - si legge nel comunicato stampa - i due gruppi daranno vita a una delle più grandi banche private in Svizzera e gestiranno circa 170 miliardi di asset guadagnando quindi una posizione significativa a livello internazionale.

La transazione è stata conclusa per un ammontare di 1.33 miliardi di franchi (1.2 miliardi di euro). Ambedue i marchi resteranno presenti sul mercato e le sedi di Zurigo, Ginevra e Lugano resteranno di primaria importanza per la nuova struttura.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.