Navigation

Le battaglie delle immigrate italiane nella Confederazione

Contenuto esterno


Questo contenuto è stato pubblicato il 30 agosto 2019 - 20:10
tvsvizzera/spal con RSI (TG del 30.8.2019)

Il ruolo delle donne straniere in Svizzera, in particolare quelle provenienti negli anni '50 dall'Italia, è al centro di un'indagine condotta dalla Commissione federale dell'immigrazione.

La ricerca fa luce sulle rivendicazioni portate avanti per l'ottenimento di maggiori diritti per le migranti e per i loro figli. Un caso emblematico ha riguardato la battaglia per l'abolizione delle classi speciali in cui spesso finivano gli studenti italiani che non padroneggiavano a sufficienza il tedesco e che costituivano un fattore di discriminazione.  

Battaglie che non sempre hanno trovato l'adesione delle stesse femministe svizzere e dalla parte maschile delle comunità straniere.

 

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.