Navigation

UBS utile miliardario ma in calo e voci di fusione

UBS, la prima banca elvetica, ha registrato nel primo trimestre del 2019 un utile netto di 1,14 miliardi di dollari, in calo del 27% su base annua. Nel periodo in questione UBS segnala anche un afflusso netto di nuovi capitali superiore ai 20 miliardi di dollari.

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 aprile 2019 - 11:38
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contenuto esterno


Le difficoltà erano attese e UBS è riuscita tutto sommato a limitare i danni, tanto che su diverse voci ha ottenuto cifre migliori di quelle ipotizzate dagli esperti consultati dall'agenzia finanziaria AWP.

Il CEO del numero uno bancario svizzero, il ticinese Sergio Ermotti, ha riferito che la situazione è migliorata "verso la fine del trimestre e nel mese di aprile. Siamo in linea con le iniziative strategiche presentate in ottobre".

Deutsche Bank in trattativa con UBS?

Saltato il progetto di fusione tra Deutsche Bank e Commerzbank, si inizia a parlare di un piano B che Deutsche Bank starebbe studiando per rimettersi in carreggiata ricorrendo a una cura draconiana e puntando anche sull'opzione di partnership con altre realtà. A rivelarlo è il Financial Times, secondo il quale la prima banca tedesca sarebbe in "trattative serie", da due mesi circa, per fondere la propria divisione di asset management con quella di UBS.

Reazioni dalla Germania

Contenuto esterno



Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.