Navigation

Costruire la Svizzera 2/12 - L'isola della cultura

A Chiasso c'è un'isola

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 giugno 2014 - 13:46

Chiasso, cittadina di confine rappresenta un felice esempio di impegno culturale voluto e sostenuto dalla popolazione e dal Municipio.

Con questo spirito è stata creata l' "isola della cultura", composta dal Cinema Teatro, costruito nel 1935-36, dal Max Museo, luogo per esposizioni d'arte moderna e dallo Spazio Officina, un'area ricavata su un'area industriale dismessa, utilizzata come sala multiuso polivalente per concerti, teatri ed esposizioni.

Il progetto è nato anni fa quando il Comune di Chiasso ha istituito un ufficio Cultura con un addetto che fungesse da mediatore tra l'ente pubblico e la cittadinanza e la sua voglia di promuovere una forma di cultura che non fosse solo una semplice occupazione del tempo libero, ma una risorsa vera e propria.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.