Navigation

Via libera alla seconda canna della galleria del San Gottardo

I lavori preliminari per il raddoppio della galleria autostradale del San Gottardo inizieranno nell'estate 2020, mentre il costo previsto per l'opera si aggira intorno ai due miliardi di franchi.

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 dicembre 2019 - 21:15
tvsvizzera.it/fra con RSI
Oggi nella galleria autostradale del San Gottardo si circola nelle due direzioni. Ti-press

Nel febbraio 2016 il 57% della popolazione della Svizzera si era espresso a favore del raddoppio della galleria autostradale del San Gottardo. Allora la motivazione principale era stata la sicurezza all'interno della galleria: oggi si circola infatti nei due sensi. 

A distanza di oltre tre anni dalla votazione, la Confederazione (Il Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni) ha dato il via libera alla costruzione della cosiddetta seconda canna. 

+ Al San Gottardo si scaverà un secondo tunnel stradaleLink esterno

I lavori preliminari inizieranno nell'estate 2020 e l'apertura del nuovo traforo è attualmente in calendario a metà 2029. 

Preventivo

Le spese preventivate per il secondo tunnel ammontano a 2,053 miliardi di franchi, con variazione di +/- 15%, in linea con i dati presentati in occasione della consultazione popolare. Lo scavo verrà effettuato con due frese in contemporanea - una da nord a Göschenen e una da sud ad Airolo - e, come detto, l'apertura dovrebbe avvenire fra poco meno di dieci anni.

Apertura e risanamento

In seguito, si procederà al risanamento del traforo esistente, che richiederà altri tre anni. Dal 2032, secondo i piani, saranno quindi in funzione entrambe le canne con una corsa di marcia e una di emergenza. La fine del doppio senso di circolazione aumenterà la sicurezza, mentre verrà mantenuto il sistema di dosaggio per convogliare i camion alla dovuta distanza.


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.