La televisione svizzera per l’Italia

Condanna confermata nei confronti di ex signore della guerra liberiano

Vista di un bambino soldato a Monrovia, in Liberia, dal 2003.
Monrovia, Liberia, 30 luglio 2003. Le due guerre civili in Liberia (1989-2003) sono state caratterizzate da innumerevoli crimini contro l'umanità. Keystone / Nic Bothma

La Corte d'appello del Tribunale penale federale (TPF) di Bellinzona ha confermato la condanna a 20 anni di carcere e all'espulsione dalla Svizzera per 10 anni dell'ex comandante liberiano Alieu Kosiah, accusato di crimini di guerra e di crimini contro l'umanità.

I giudici di Bellinzona hanno accolto la richiesta del Ministero pubblico della Confederazione (MPC) di estendere l’accusa ai crimini contro l’umanità. Tale questione era stata sollevata dagli avvocati dei querelanti durante il primo processo, ma la Corte penale allora non si era pronunciata in merito. Aveva preso in considerazione unicamente i crimini di guerra, che sono pure imprescrittibili.

La difesa, come in primo grado, ha contestato la quasi totalità dei reati rimproverati a Kosiah, oggi 48enne, e ha invocato la prescrizione. L’ex comandante è stato ritenuto colpevole di aver violato a più riprese le leggi di guerra durante il primo conflitto civile in Liberia fra il 1993 e il 1995, mentre era membro della fazione armata ULIMO (United Liberation Movement of Liberia for Democracy).

+ Il processo contro Alieu Kosiah è stato il primo del genere in Svizzera. Cosa significa per le organizzazione che si occupano di difesa dei diritti umani?

In particolare, il liberiano avrebbe ordinato di uccidere, avrebbe ucciso o partecipato all’uccisione di civili e soldati fuori dal combattimento. È anche stato ritenuto colpevole di aver profanato il corpo di un civile morto mangiandone il cuore e di aver violentato una donna civile.

Al termine del primo processo nei confronti di Kosiah, la Corte penale del TPF si era allineata alle richieste di pena della procura, abbandonando soltanto quattro dei 25 capi d’accusa. Non aveva preso in considerazione alcuna circostanza attenuante per l’ex comandante liberiano.

Kosiah, identificato dall’organizzazione ginevrina Civitas Maxima, era stato arrestato a Berna nel novembre 2014 a seguito delle denunce di sette vittime e da allora è detenuto in Svizzera.

Contenuto esterno


Attualità

hamas fatah

Altri sviluppi

Accordo tra Hamas e Fatah

Questo contenuto è stato pubblicato al Hamas e Fatah, i due principali movimenti palestinesi, da anni rivali, hanno annunciato un accordo di unità nazionale per il dopo-guerra. Israele, però, non ci sta.

Di più Accordo tra Hamas e Fatah
vista aerea zurigo al tramonto

Altri sviluppi

Singapore, città più sicura al mondo per viaggiatori, Zurigo quinta

Questo contenuto è stato pubblicato al La sicurezza è una preoccupazione importante, per chi viaggia, specialmente se donne e LGBTQ. Secondo una nuova classifica di Forbes Advisor, Zurigo è la quinta città più sicura al mondo

Di più Singapore, città più sicura al mondo per viaggiatori, Zurigo quinta
benyamin netanyahu

Altri sviluppi

Netanyahu a Washington per una visita programmata

Questo contenuto è stato pubblicato al Il premier israeliano Benyamin Netanyahu si è recato lunedì a Washington per una visita programmata da tempo. Martedì è previsto un incontro con Joe Biden, mentre mercoledì terrà un discorso al Congresso.

Di più Netanyahu a Washington per una visita programmata
kamala harris

Altri sviluppi

Kamala Harris elogia Joe Biden

Questo contenuto è stato pubblicato al Lunedì c'è stata la prima apparizione pubblica di Kamala Harris dopo il ritiro di Joe Biden dalla corsa presidenziale statunitense. Niente campagna elettorale, ma elogi per Biden.

Di più Kamala Harris elogia Joe Biden
casa sepolta dai detriti a lostallo

Altri sviluppi

Ci vorranno almeno due anni per rimediare ai danni del maltempo in Mesolcina

Questo contenuto è stato pubblicato al Il comune di Lostallo (canton Grigioni), gravemente colpito dal maltempo un mese fa, prevede che ci vorranno almeno due anni per rimediare alle conseguenze del disastro naturale, stando alle autorità locali.

Di più Ci vorranno almeno due anni per rimediare ai danni del maltempo in Mesolcina
manette

Altri sviluppi

Uccide un 77enne in Germania, arrestato a Berna

Questo contenuto è stato pubblicato al Un 21enne, sospettato di aver ucciso otto giorni fa a Friburgo (Germania) un 77enne nel corso di un furto con scasso, è stato arrestato a Berna.

Di più Uccide un 77enne in Germania, arrestato a Berna
nick hayek accende un sigaro

Altri sviluppi

Il CEO di Swatch: “Non è vero che cancello posti”

Questo contenuto è stato pubblicato al Non è vero che Swatch sta cancellando discretamente impieghi e la strategia del gruppo è buona, malgrado quanto dica la Neue Zürcher Zeitung (NZZ), che agisce peraltro in malafede.

Di più Il CEO di Swatch: “Non è vero che cancello posti”

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR