La televisione svizzera per l’Italia

Al via a Berna le olimpiadi LGBT+

via di berna con bandiere arcobaleno
Berna si tinge in questi giorni coi colori dell'arcobaleno. © Keystone / Peter Schneider

Oltre 2'300 persone sono attese nella capitale federale fino a sabato per partecipare agli Eurogames, l'evento multisportivo rivolto principalmente alla comunità LGBT+.

Le prime gare sono già iniziate. Secondo quanto comunicato dal comitato organizzativo, i 2’314 atleti LGBT+ iscritti potranno gareggiare per quattro giorni in 20 discipline che spaziano dal badminton alla pallacanestro, dal minigolf al calcio e alle bocce.

Oltre alle consuete categorie maschili e femminili, le gare includeranno una terza categoria per le persone non binarie. Il genere con cui l’atleta si definisce non ha alcun ruolo, sottolinea la Città di Berna. L’obiettivo è quello di praticare lo sport insieme a livello professionale e di trattare tutti coloro che partecipano allo stesso modo.

In Europa, molti atleti e atlete sono ancora esclusi dalle discipline sportive a causa del loro orientamento sessuale. Gli Eurogames sono stati istituiti per incoraggiare l’inclusione e la diversità nelle competizioni sportive.

Questi tornei sportivi si tengono regolarmente nelle città europee dal 1992. Finora la Svizzera li ha ospitati solo una volta, a Zurigo nel 2000.

L’evento si concluderà sabato con il BernPride, che torna nella città federale dopo sei anni. Il corteo partirà dallo stadio Wankdorf alle 14:00 e attraverserà il centro storico fino alla Piazza federale. I festeggiamenti proseguiranno fino a tarda notte.

Attualità

Un drone nel cielo.

Altri sviluppi

Droni, una campagna per evitare il caos nei cieli

Questo contenuto è stato pubblicato al L'Ufficio federale dell'aviazione civile detta le istruzioni per l'uso corretto degli apparecchi volanti pilotati a distanza.

Di più Droni, una campagna per evitare il caos nei cieli
Una farmacista davanti a una scansia di farmaci.

Altri sviluppi

L’autorizzazione dei medicinali in Svizzera più lenta che in Ue

Questo contenuto è stato pubblicato al L'omologazione di un farmaco in Svizzera, indica uno studio condotto dall'industria farmaceutica e da Swissmedic, richiede in media 249 giorni in più rispetto all'Unione Europea.

Di più L’autorizzazione dei medicinali in Svizzera più lenta che in Ue

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR