La televisione svizzera per l’Italia

Abusi sessuali in seno alla chiesa cattolica svizzera, segnalati 120 nuovi casi in sei mesi

chiesa cattolica vuota
Quella di Basilea è la diocesi più grande della Svizzera. KEYSTONE

La diocesi di Basilea è quella con il maggiore numero di casi: 183 in 13 anni. La metà è emersa negli ultimi mesi.

Volete ricevere una selezione delle notizie del giorno dalla Svizzera o dei nostri articoli della settimana? Abbonatevi alle nostre newsletter!

Negli ultimi sei mesi ci sono state oltre 120 nuove segnalazioni di abusi sessuali perpetrati in seno alla Chiesa cattolica svizzera. Lo ha fatto sapere oggi, martedì, il Vescovo di Coira Joseph Maria Bonnemain, responsabile di questo dossier per la Conferenza episcopale svizzera. Queste segnalazioni si vanno ad aggiungere ai circa 1’000 casi emersi lo scorso mese di settembre dallo studio dell’Università di Zurigo

La diocesi di Basilea è quella con il più grande numero di segnalazioni: ne sono state ricevute 183 che riguardano il periodo del mandato del vescovo Felix Gmür, durato 13 anni. La metà di queste sono arrivate dopo settembre 2023. In quella di Lugano i casi sarebbero una decina, mentre le altre quattro (Coira, Losanna-Ginevra-Friburgo, San Gallo e Sion) ne hanno ricevute una settantina in totale.

Altri sviluppi
chierichetti in fila in chiesa

Altri sviluppi

Abusi in seno alla Chiesa Svizzera: reazioni, scuse e spiegazioni

Questo contenuto è stato pubblicato al Non sono mancate le reazioni in seguito alla pubblicazione di uno studio dell’Università di Zurigo (UZH) che rivela oltre gli abusi ecclesiastici avvenuti dal 1950 a oggi.

Di più Abusi in seno alla Chiesa Svizzera: reazioni, scuse e spiegazioni

Con il suo milione di fedeli, la diocesi di Basilea è la più grande della Confederazione e ha 10 Cantoni sotto la sua giurisdizione. L’87% delle segnalazioni al suo interno riguarda reati commessi nel periodo fino alla fine del 2010, il 13% dall’inizio del 2011 a oggi. Negli ultimi 20 anni il numero di casi riportati è diminuito in modo significativo, si legge in una nota della diocesi in questione, e “questo rivela l’efficacia dell’intenso lavoro di prevenzione degli ultimi anni”.

Bambini vittime e uomini carnefici

Delle segnalazioni recenti (92 da settembre a oggi), 58 riguardavano presunti reati sessuali con bambini, 56 dei quali si erano già verificati nel secolo scorso. In 20 episodi si è verificato il contatto con parti del corpo nude o vestite, in undici sono stati proferiti commenti e gesti a sfondo sessuale e in cinque sono avvenuti rapporti parziali o completi. A farne le spese sono stati soprattutto ragazzi e bambini di età inferiore ai 18 anni, mentre la maggior parte dei presunti autori è costituita da maschi adulti.

Contenuto esterno

Trentadue delle persone accusate lavoravano come chierici secolari o diaconi al momento del presunto reato, 13 appartenevano a un ordine religioso, mentre le altre ricoprivano un’altra funzione diversa o erano sconosciute. Infine, 78 delle 92 denunce non possono più essere perseguite a causa della prescrizione e più della metà degli accusati erano già deceduti al momento della denuncia, ha fatto sapere la diocesi.

Per quanto riguarda 29 delle 91 denunce ricevute prima del settembre 2023, le vittime hanno già ricevuto un’indennità per torto morale. I casi più recenti sono al momento al vaglio della “Commissione per l’indennizzo delle vittime di abusi sessuali commessi in ambito ecclesiale e prescritti”, nominata dalla Conferenza dei vescovi svizzeri e dall’Unione dei superiori maggiori religiosi della Svizzera.

Attualità

Naufragio del 17 giugno 2023 al largo della Calabria.

Altri sviluppi

Due naufragi nel Mediterraneo in 24 ore

Questo contenuto è stato pubblicato al Le tragedie hanno causato la morte di almeno 16 persone. Un numero molto approssimativo perché - stando alle testimonianze - i dispersi sarebbero decine.

Di più Due naufragi nel Mediterraneo in 24 ore
soldati svizzeri

Altri sviluppi

Via libera ad altri 4 miliardi per l’esercito svizzero

Questo contenuto è stato pubblicato al Dopo la Commissione delle finanze, anche quella della politica di sicurezza del Nazionale è a favore di un aumento di ulteriori 4 miliardi di franchi per il periodo 2025-2028.

Di più Via libera ad altri 4 miliardi per l’esercito svizzero
Siringhe

Altri sviluppi

Per vaccinarsi contro il coronavirus si dovrà pagare di tasca propria

Questo contenuto è stato pubblicato al Lo rende noto l'Ufficio federale della sanità pubblica precisando che a partire dal mese di luglio 2024, le assicurazioni malattia copriranno le spese solo alle persone a cui l'immunizzazione verrà raccomandata.

Di più Per vaccinarsi contro il coronavirus si dovrà pagare di tasca propria
Una filiale di Meletronics.

Altri sviluppi

Migros taglia 415 posti e vende Melectronics

Questo contenuto è stato pubblicato al Migros sopprime altri 415 posti di lavoro. I tagli fanno parte della ristrutturazione del Gruppo Migros annunciata a inizio di febbraio, che prevede la soppressione di quasi 1'500 impieghi su un organico complessivo di circa 100'000 dipendenti.

Di più Migros taglia 415 posti e vende Melectronics
Irène Jacob.

Altri sviluppi

L’attrice Irène Jacob sarà premiata al Festival di Locarno

Questo contenuto è stato pubblicato al Il premio le verrà consegnato venerdì 9 agosto in Piazza Grande quando verrà proiettato il film "Trois couleurs: Rouge" del regista polacco Krzysztof Kieślowski.

Di più L’attrice Irène Jacob sarà premiata al Festival di Locarno
Quattro ragazzi danno calci a un ragatto in terra.

Altri sviluppi

Aumenta il numero di minorenni condannati

Questo contenuto è stato pubblicato al Aumenta in Svizzera il numero di condanne a carico di minorenni. Nel 2023 ne sono state pronunciate 23'080, ossia l'11% in più rispetto all'anno precedente.

Di più Aumenta il numero di minorenni condannati
Laboratorio chimico.

Altri sviluppi

Svizzera competitiva grazie all’efficienza delle sue aziende

Questo contenuto è stato pubblicato al La Svizzera si colloca al secondo posto nella classifica dell'istituto IMD di Losanna sulla competitività mondiale 2024 grazie alla sua performance economica e all'efficienza delle sue aziende.

Di più Svizzera competitiva grazie all’efficienza delle sue aziende
Una zecca.

Altri sviluppi

Cambia il clima, arrivano le zecche. Ecco come difendersi

Questo contenuto è stato pubblicato al La zecca può trasmettere due malattie, la borreliosi di Lyme e la meningoencefalite. Dall’ufficio del medico cantonale ticinese arrivano consigli per difendersi.

Di più Cambia il clima, arrivano le zecche. Ecco come difendersi

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR