Navigation

Qui si impiegano residenti, Monteggio imita Claro

Anche il comune malcantonese di confine introduce il bollino per aziende e negozi con lavoratori locali

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 febbraio 2015 - 19:53

Dopo Claro anche Monteggio, piccolo comune ticinese che confina con Cremenaga, provincia di Varese, ha introdotto il bollino per aziende e negozi che impiegano personale residente. L'iniziativa del sindaco, sposata dall'intero municipio, pare singolare visto che l'80 per cento dei lavoratori assunti dalle imprese situate sul territorio comunale lungo la Tresa, tra Fornasette e Ponte Cremenaga, sono frontalieri italiani. Del resto nel parlamento ticinese sono pendenti tre proposte analoghe, promosse da tutti gli schieramenti politici, che intendono segnalare con un'apposita certificazione la presenza di dipendenti locali all'interno delle ditte del cantone italofono.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.