Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Turchia, tre attentati in poche ore

A Istanbul, nella notte, sono stati attaccati un posto di polizia e il consolato statunitense; nel sudest del Paese è stato abbattuto un elicottero militare

La Turchia è alle prese con una serie di attentati terroristici che stanno mettendo in allarme il paese. In poche ore, nella notte di lunedì, sono stati attaccati a Istanbul un posto di polizia e il consolato statunitense. Nel sudest del Paese, invece, è stato abbattuto un elicottero militare.

Il primo attacco è avvenuto all'una di notte, ora locale. Un'auto parcheggiata fuori da un posto di polizia è esplosa provocando un incendio nell'edificio. I poliziotti sono poi stati aggrediti da sconosciuti e ne è scaturito un conflitto a fuoco in cui sono rimasti uccisi un poliziotto e due assalitori, che si aggiungono ai 10 feriti - 3 agenti e 7 civili - dell'esplosione.

Qualche ora dopo è il consolato statunitense a essere preso di mira. Un gruppo presumibilmente composto da due persone ha aperto il fuoco sulla struttura. L'attacco è stato respinto e uno dei due terroristi, una donna forse rimasta ferita, è stato catturato. L'altro è ancora a piede libero.

Non è chiaro se i due gesti siano collegati. Per ora nessuno ha rivendicato gli attentati.

L'esercito sospetta invece ci siano i militanti curdi dietro l'attacco a un elicottero militare in fase di decollo nella provincia di Sirnak. Un soldato è rimasto ucciso.

×