Travolti diversi turisti Eruzione vulcanica in Nuova Zelanda

Il vulcano White Island in Nuova Zelanda ha eruttato improvvisamente cogliendo impreparati una cinquantina di turisti che in quel momento si trovavano sull'isolotto situato nella Baia dell'Abbondanza a est di Auckland.

Il vulcano ripreso dall alto mentre sprigiona fumo dalla sua bocca

L'isolotto di White Island: al momento dell'eruzione ospitava una cinquantina i turisti.

New Zealand Herald

La polizia locale ha confermato verso le 10 (ora svizzera) che le vittime del vulcano sono cinque ma il bilancio non è definitivo. Al momento dell'eruzione del vulcano sull'isola si trovavano una cinquantina di escursionisti. 23 persone sono state messe in salvo dalla polizia. L'esercito partecipa con gli elicotteri alle operazioni di soccorso.

Le cinque vittime, secondo il vice capo della polizia neozelandese, sarebbero di diverse nazionalità. Altre 18 persone hanno riportato ustioni di varie entità. Due sono in condizioni gravi.

Sempre secondo fonti ufficiali, vi sono ancora diversi dispersi. Per il momento “è troppo pericoloso” avviare delle operazioni di soccorso nella zona, ha affermato la stessa fonte di polizia. La premier Jacinda Arden ha affermato, in una conferenza stampa, che di “alcuni dei turisti che si trovavano nella zona si sarebbero perse le tracce”.

White Island si trova a una cinquantina di chilometri al largo della baia turistica di Plenty. I turisti in cerca d’avventura si avvicinano al vulcano con caschi di sicurezza e maschere antigas. Il vulcano, immerso per il 70%, è il più attivo dell’arcipelago neozelandese.

Altri dettagli nel servizio del Tg.



Parole chiave