Navigation

TPP, lo spettro di Trump si aggira per il vertice di Lima

Sull'accordo di libero scambio pesa l'incognita del nuovo presidente statunitense

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 novembre 2016 - 16:20

Il futuro del partenariato trans-pacifico (TPP), di cui si discute nel vertice che si è aperto oggi a Lima tra i rappresentanti dei Paesi membri della Cooperazione Economica Asiatico-Pacifica, è appeso a un esile filo.

Barack Obama è chiamato a rassicurare i suoi interlocutori in merito all'impegno statunitense ma se il suo successore Donald Trump manterrà fede alle promesse espresse nel corso della sua campagna elettorale difficilmente gli USA ratificheranno l'intesa.

Le probabili politiche protezionistiche varate da Washington mal si concilierebbero infatti con l'impostazione liberoscambista dell'accordo che intende integrare le economie dei paesi che si affacciano sul Pacifico.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.