Navigation

Territori palestinesi, uccisi due 17enni

Uno è morto per le ferite riportate in uno scontro con i militari israeliani a un checkpoint, l'altro avrebbe ignorato un alt dei soldati lungo la zona cuscinetto

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 agosto 2015 - 15:50

Dopo la morte venerdì di un bambino di un anno e mezzo, bruciato in un attacco di coloni estremisti, nei Territori palestinesi le forze militari israeliane hanno ucciso due ragazzi a Gaza e in Cisgiordania.

Un 17enne è morto sabato mattina per le ferite riportate a un checkpoint vicino a Ramallah, dove venerdì sono scoppiati scontri tra soldati e manifestanti. Secondo l'esercito, il ragazzo avrebbe lanciato una molotov.

Un altro 17enne è rimasto ucciso invece a Gaza, lungo la zona cuscinetto, perché avrebbe ignorato un alt intimato dai militari.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.