Navigation

Superati per la prima volta 20°C in Antartide

Per la prima volta, in Antartide, la temperatura ha superato i 20 gradi centigradi. Lo ha annunciato il ricercatore brasiliano Carlos Schaefer, che ha registrto il dato (20,75°C) una settimana fa nella stazione di monitoraggio sulla Seymour Island.

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 febbraio 2020 - 17:00
tvsvizzera.it/ATS/ri con RSI (TG del 14.02.2020)
Nella foto, la base Esperanza, dove il Servizio meteorologico argentino ha registrato lo scorso 6 febbraio la temperatura più alta dal 1961 (18,3 gradi). Keystone / National Meteorological Service

Come sottolinea lo stesso ricercatore, questo dato "non fa tendenza dal punto di vista del cambiamento climatico", poiché è isolato. Tuttavia, il fatto che sul continente dei ghiacci si sia registrata una temperatura tanto mite alimenterà il dibattito.

Contenuto esterno


Del resto, appena due giorni fa aveva fatto notizia il distacco di un iceberg di oltre 300 chilometri quadrati, grande pressappoco quanto Malta, dal ghiacciaio di Pine Island. Le immagini riprese dallo spazio da una coppia di satelliti del programma Copernicus, gestito da ESA e Commissione europea, mostrano la sorprendente rapidità del processo di distacco e i diversi frammenti generati.

Immagine satellitare della Nasa del ghiacciaio di Pine Island in Antartide. Keystone / Nasa Earth Observatory Handout

Problema: il livello dei mari

Intanto, da uno studio Link esternodell'Istituto di ricerca sull'impatto dei cambiamenti climatici di Potsdam (Potsdam-Institut für Klimafolgenforschung), emerge che il caldo record in Antartide e il conseguente scioglimento dei ghiacci fa crescere il rischio di innalzamento del livello dei mari a breve termine. 

Il livello globale del mare potrebbe aumentare questo secolo fino a tre volte rispetto al Novecento, cioè 58 centimetri (contro i 19 cm osservati tra il 1901 e il 2010). La stima deriva da un confronto senza precedenti di numerosi modelli, elaborati con calcolatori all'avanguardia di tutto il mondo.

Il 'Fattore Antartide' può diventare "il più grande rischio e la più grande incertezza per il livello del mare in tutto il mondo", rileva Anders Levermann, autore principale della ricerca. Indicazione alla luce della quale, segnala l'Istituto, occorre una più appropriata pianificazione della protezione costiera.

Contenuto esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.