Navigation

Scioperano tre giorni, licenziati 180 operai somali

Una grande azienda americana che produce carne in Colorado ha licenziato i lavoratori della comunità somala, che avevano scioperato per il diritto a pregare

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 gennaio 2016 - 20:25

Una grande azienda americana che produce carne in Colorado ha licenziato 180 lavoratori della comunità somala, che avevano scioperato per il diritto a pregare. La direzione si difende e nega ogni motivazione religiosa. Ma alcuni puntano il dito contro la crescente islamofobia.

Due settimane fa undici impiegati musulmani che lavoravano nello stesso reparto hanno chiesto di poter andare a pregare. Il capo ha rifiutato, ma loro sono andati lo stesso. In azienda è scoppiata la protesta e dei 600 somali impiegati, 200 hanno deciso di scioperare per tre giorni.

Ora la notizia del loro licenziamento sta incendiando il piccolo paese di Fort Morgan in Colorado: 10mila abitanti, 2mila impiegati alla Cargill Meat Solutions, gigante dell'agroalimentare, che qui produce duemila tonnellate di carne in scatola al giorno.

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?