Navigation

Immigrazione, la Corte Suprema dà una mano a Trump

La Corte suprema in soccorso di Trump in tema di profughi provenienti da sud Keystone


La Corte suprema ha autorizzato l'amministrazione Trump ad applicare le nuove misure restrittive in ambito di immigrazione: per gli stranieri che hanno attraversato il confine con il Messico sarà quindi più complicato depositare una domanda d'asilo negli Stati Uniti.

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 settembre 2019 - 11:19
tvsvizzera/reuters/afp/spal con RSI (TG del 12.9.2019)

Sette dei nove giudici dell'alta corte hanno in sostanza negato l'effetto sospensivo ai ricorsi contro la nuova regolamentazione che costringe i migranti provenienti dall'America centrale a domandare protezione a un paese terzo prima di giungere alla frontiera meridionale degli Stati Uniti.

Contenuto esterno


La decisione segna un'importante vittoria per la Casa Bianca proprio mentre la sua politica migratoria viene contestata in diversi tribunali federali. L'Unione americana delle libertà civili (Aclu) e altre organizzazioni umanitarie criticano le nuove disposizioni ritenute da loro contrarie alla legge sia dal profilo sostanziale che procedurale.

Appena 8 giorni dopo l'annuncio, a metà luglio, di nuove regole in tema di immigrazione, un giudice californiano aveva emesso un verdetto che bloccava la loro applicazione in tutto il paese. Un portavoce della Casa Bianca ha dichiarato che l'Amministrazione Trump era soddisfatta per la decisione della Corte Suprema che ha rigettato la sentenza "sbagliata" presa in prima istanza.

Naturalmente la Corte suprema non è intervenuta sulla questione di fondo relativa alla legalità dei provvedimenti sulla politica d'asilo, che tocca da vicino decine di migliaia di persone straniere, ma Donald Trump potrà utilizzare questo successo parziale nel corso della campagna per le presidenziali del 2020.

Sotto la pressione di Washington, che minacciava sanzioni sulle importazioni, il Messico ha dispiegato negli scorsi mesi 25'000 soldati lungo le sue frontiere per ostacolare il passaggio di migranti. "La frontiera sud è sempre più solida, a dispetto dell'ostruzione dei democratici", ha twittato l'esuberante presidente USA.   


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.