Navigation

Omran, il volto di Aleppo

Il viso triste di un bambino ferito. Immagini che stanno facendo il giro del mondo. Persone tratte in salvo da ciò che resta di uno stabile preso di mira dalle bombe

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 agosto 2016 - 12:51

Le Nazioni Unite lanciano un ennesimo drammatico allarme, dichiarando che se non si ferma la guerra il Paese rischia una catastrofe umanitaria senza precedenti. L'ONU chiede alle parti in conflitto di rispettare una tregua di 48 ore per permettere di portare assistenza alle vittime civili.

Durante la notte di mercoledì, ci sono stati nuovi pesanti bombardamenti sui quartieri di Aleppo controllati da gruppi ribelli.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.