Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Londra, è corsa tra un miliardario e un immigrato

Il Municipio di Londra progettato da Norman Foster e inaugurato nel 2002

(keystone)

Per la poltrona di sindaco della capitare inglese, in corsa un miliardario ebraico e un immigrato pakistano

L'erede di una facoltosa famiglia di origine ebraica contro un figlio di immigrati musulmani dal Pakistan. Sono il deputato conservatore Zar Goldsmith, 40 anni, e il laburista Sadiq Khan, 44, che si sfideranno nel 2016 per la poltrona di sindaco della cosmopolita Londra, occupata negli ultimi sette anni dal tory Boris Johnson.

Zar Goldsmith, il miliardario

L'etoniano Goldsmith è figlio di Sir James, miliardario anglo-francese scomparso nel 1997, che fu eletto eurodeputato in Francia nel 1994 e fondò un partito euroscettico nel Regno Unito destinato ad avere vita molto breve. Mentre sua sorella Jemima, amica della principessa Diana ed ex moglie del campione di cricket Imran Khan, è ora fidanzata con Hugh Grant.

Sadiq Khan, l'avvocato

Tutt'altro il percorso di Khan. Cresciuto in una casa popolare in periferia, ha studiato sempre nella capitale per poi iscriversi alla University of North London dove ha preso la laurea in legge. Ha poi intrapreso una brillante carriera come legale nella difesa dei diritti civili, maturando la passione politica che lo ha portato fra le file del Labour e da lì in Parlamento, nel 2005.

Le differenze

Se i due si differenziano in molti aspetti, le loro piattaforme politiche hanno comunque qualche punto in comune. Del resto l'elemento religioso e identitario di Goldsmith e Khan non sembra destinato ad avere un peso concreto, in quanto il primo è un esempio di assimilazione di una famiglia diventata tra le più influenti nel Regno Unito e il secondo di una integrazione ben riuscita nella multiculturale Londra.

L'intruso

La sfida in ogni modo si preannuncia a colpi di fioretto. Anche se, fra i candidati minori, ce n'è uno, il controverso transfuga laburista George Galloway, noto per le sue posizioni ultra-radicali, pronto a portare scompiglio nella campagna elettorale. Ha già liquidato Khan come un personaggio "noioso" e il rampollo Goldsmith come una caricatura del "grande Gatsby".

red/ats

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box