Navigation

La Cina svaluta lo Yuan

In ginocchio i mercati del Vecchio continente. Borse europee in rosso. Si parla di "guerra valutaria".

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 agosto 2015 - 21:01

La moneta cinese è stata ancora svalutata da Pechino, in due giorni il valore di cambio di riferimento del Yuan sul dollaro è sceso del 3,6%.

Per alcuni la Cina è entrata nella cosiddetta guerra delle valute, per altri invece si tratta di un adeguamento alle regole di mercato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.