Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

James Whitey Bulger Ucciso in carcere boss della malavita bostoniana

Il boss della mafia di Boston James "Whitey" Bulger è stato ucciso in una prigione della West Virginia. Il gangster, che aveva 89 anni, per oltre 16 aveva eluso la giustizia prima dell'arresto nel giugno 2011. 

bulg

Ucciso in prigione James Bulger, l'ultimo gangster di Boston che ispirò anche Hollywood

Il supergangster è stato picchiato a morte da almeno due detenuti secondo fonti del Bureau delle Prigioni. Almeno uno di questi detenuti era "affiliato con la Mafia".

Bulger, che stava scontando due ergastoli per 11 omicidi, era stato trasferito lunedì nel carcere di Hazelton dopo aver minacciato un agente di custodia nella prigione dove si trovava in precedenza, a Sumterville in Florida. È stato dunque ucciso poco dopo l'arrivo nella nuova sede.

Il Boss che ha incantato Hollywood

Sul grande schermo ha avuto le fattezze di Jack Nicholson e Johnny Depp, la sua leggenda ha percorso le orme degli Al Capone e dei John Dillinger. Alla fine James 'Whitey' Bulger, l'ultimo gangster, il boss della mafia di Boston, è stato ucciso in una prigione della West Virginia: aveva 89 anni, per oltre 16 era rimasto alla macchia grazie alla connivenza di funzionari dell'Fbi corrotti prima dell'arresto nel giugno del 2011, in California.   

Due ergastoli per 11 omicidi

Bulger stava scontando due condanne all'ergastolo per una lunga serie di delitti, tra cui 11 omicidi. È stato trovato morto nel carcere federale di massima sicurezza di Hazelton, dove era stato da poco trasferito. 

Una saga da film

È l'epilogo di una vita rocambolesca, simile ai film di Hollywood che aveva ispirato: sullo sfondo, la Boston dove allibratori e gangster affollavano le taverne dei quartieri operai, dove gli abitanti non si sognavano nemmeno di denunciare i malviventi alla polizia e dove l'Fbi era così determinata a sradicare la mafia che arrivò a pagare criminali come Bulger perché facessero fuori i rivali.   

In questo modo Bulger aveva scalato le vette della criminalità organizzata, erede di una fascinazione degli americani per i grandi gangster, da Al Capone e Dillinger a John Gotti, passando per la fiction romanzesca dei Corleone di Mario Puzo e Francis Ford Coppola. 

Ad arricchire la saga, il dettaglio non secondario del fratello "buono", come per i Gigante a New York, Vince capo mafia e Louis prete. Nel caso dei Bulger, il fratello William divenne presidente del Senato statale del Massachusetts e della University of Massachusetts. William Bulger ha sempre negato di avere avuto conoscenza di prima mano dei delitti del fratello, ma ha sempre detto di volergli bene e che non l'avrebbe mai consegnato alla giustizia se avesse avuto notizia di dove si trovava.   

Da Jack Nicholson a Johnny Depp

La sua saga non poteva sfuggire a Martin Scorsese che scelse Jack Nicholson per dargli il volto in 'The Departed'Link esterno del 2006. Nove anni dopo, nel 2015, toccò a Johnny Depp interpretarne il ruolo in 'Black Mass' di Scott Cooper ('L'ultimo gangsterLink esterno'). In realtà 'Whitey' ne aveva fatte di cotte e di crude fino a quando nel dicembre 1994, dopo decenni di estorsioni, furti, rapine, narcotraffico e omicidi, era scomparso dalla faccia della terra proprio mentre stava per essere incriminato. 

Taglia di 2 milioni di dollari

Per un decennio Bulger era rimasto nella lista dei 10 Most WantedLink esterno assieme a Osama bin Laden, sulla sua testa una taglia record da due milioni di dollari. Fu arrestato alla fine a Santa Monica per colpa della compagna: ex igienista dentale, diede nell'occhio perché non resisteva a farsi pulire i denti almeno una volta al mese.

tvsvizzera.it/fra con RSI

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.







Neuer Inhalt

Facebook Like-Box