Navigation

Italicum, lunedì il voto finale

Il governo Renzi ha incassato altri due voti di fiducia, ma è ormai evidente la frattura all'interno del Partito democratico; l'esecutivo spera ancora di ricucire

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 aprile 2015 - 20:33

L'Italia si appresta ad avere una nuova legge elettorale, l'Italicum. Sulla questione, il governo Renzi ha incassato giovedì altri due voti di fiducia dopo quello ottenuto il giorno precedente.

L'approvazione definitiva della legge è prevista per lunedì sera, ma il voto ha evidenziato nuovamente una netta frattura all'interno del Partito democratico.

Per quanto gli antirenziani, da un centinaio, rimangano in 38, tra chi non ha votato la fiducia figurano Bersani, Cuperlo, Enrico Letta, Rosy Bindi. La storia del partito.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.