Navigation

Italia fuori dalla recessione

Panorama sui grattacieli di Porta Nuova a Milano ansa

Fitch conferma il rating del Belpaese a "BBB+", con outlook stabile: l'economia torna a crescere

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 aprile 2015 - 15:47

Il 2015 anno dell'uscita dalla recessione per l'Italia. Fitch Link esternoconferma il rating del Belpaese a "BBB+", con outlook stabile, osservando come dopo un 2014 di contrazione, l'economia quest'anno torni a crescere anche se lentamente.

Si tratta di una crescita in un contesto di maggiore stabilità politica che deve essere colta come un'occasione dal Governo per andare avanti con le riforme. Una spinta alla crescita potrebbe arrivare dal credito, che resta però limitato da 187 miliardi di euro di crediti deteriorati (dati febbraio 2015).

Fitch stima per l'Italia un PIL in crescita dello 0,6% per accelerare al +1% nel 2016. La performance di crescita è "debole". A sostenere la ripresa italiana sono "l'allentamento monetario della BCE, l'euro debole, la maggiore fiducia e i bassi prezzi del petrolio", mette in evidenza Fitch, precisando che il pil italiano è attualmente vicino al valore dei livelli del 2000, ovvero il 9% al di sotto del picco del 2008. "La crescita del PIL nominale si rafforzerà gradualmente dopo essere stata piatta fra il 2010 e il 2014".

ats/joe.p.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.