Navigation

In Cile la protesta continua

Centinaia di migliaia di persone sono scese nuovamente in piazza a Santiago del Cile ed in varie altre città del Paese, quando ormai la protesta sociale antigovernativa dura da tre settimane.

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 novembre 2019 - 15:12
tvsvizzera.it/fra con RSI
Foto scattata veneredì 8 novembre in Piazza Italia a Santiago del Cile, centro delle proteste. Keystone / Alberto Valdes

Come nella manifestazione del 25 ottobre, quando la polizia indicò la cifra di 1,2 milioni di manifestanti, piazza Italia è il punto di raccolta della gente, soprattutto giovani che, riferisce il portale Emol, ha riempito tutte le strade vicine, riversandosi, per il momento pacificamente, sull'Alameda e nel Parque Bustamante.

Ma i media cileni sottolineano che non è solo la capitale a protestare. Molte migliaia di persone sfilavano nel pomeriggio nel centro di Vina del Mar e Valparaíso, sede del Parlamento. Simili manifestazioni erano in corso anche a Coquimbo, La Serena e Concepción, dove si segnalavano alcuni incidenti.

Vediamo nel servizio quanto sta avvenendo in Cile.

Contenuto esterno



Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.