Navigation

In marcia per Nemtsov, e per la verità

Decine di migliaia di persone alla manifestazione in memoria dell'oppositore ucciso venerdì; sui mandanti, ancora solo ipotesi e congetture

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 marzo 2015 - 21:02

Ventimila persone secondo le autorità, settantamila per gli organizzatori. Tante hanno sfidato il presidente russo Vladimir Putin in un corteo organizzato a Mosca dall'opposizione. Un corteo mesto, che ha portato il lutto per Boris Nemtsov, il dissidente freddato venerdì notte per strada, a due passi dal Cremlino.

Nel frattempo spuntano nuove immagini sul momento dell'imboscata, mentre i media diffondono la sua ultima intervista, rilasciata poche ore prima. Sui mandanti, ancora solo ipotesi e congetture. Molte.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.