Navigation

Il rientro dei capitali in Italia

L'auto-denuncia come pilastro del provvedimento scelto dal Governo italiano per combattere gli evasori

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 ottobre 2014 - 20:47

Dopo un lungo esame all'interno della commissione delle finanze della Camera italiana, approderà in aula venerdì 10 ottobre il provvedimento sul rientro dei capitali all'estero. L'obiettivo che Roma intende raggiungere è quello di rimpatriare i fondi nascosti all'estero dagli italiani. Il principio, già voluto dal precedente governo, rimane quello dell'auto-denuncia volontaria che potrebbe favorire un accordo con la Confedrazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.