Navigation

I dubbi e problemi della Macedonia

Povera, bloccata dalla Grecia, conflittuale al proprio interno e in una posizione geopolitica sempre delicata, la Macedonia non aveva bisogno di altri guai, come l’emergenza rifugiati

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 marzo 2016 - 20:25

La Macedonia, paese su cui puntano l'Austria e altri Stat dell'est per tamponare l'emergenza migranti, sta vivendo un momento particolare, con una grave crisi politica e nuove elezioni dietro l'angolo. Inoltre il paese è candidato a entrare nell'Unione europea, la sua domanda però è bloccata proprio dalla Grecia che contesta il diritto di usare il nome Macedonia. Tutto questo, appunto, nel complicato e delicatissimo momento del forte flusso migratorio che oppone Skopje e Atene.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.