Navigation

Gay a Milano, “trascrivete il nostro matrimonio”

Una dozzina di coppie chiede il riconoscimento delle nozze celebrate all’estero

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 settembre 2014 - 18:17

Le coppie omosessuali regolarmente sposate all'estero chiedono a Milano il riconoscimento del loro diritto. Una dozzina di "coniugi" si sono infatti presentati oggi agli uffici dell'anagrafe di Via Larga con i documenti per la trascrizione del loro matrimonio. Tale pratica è stata accettata nei mesi scorsi da altre amministrazioni comunali tra le quali quella di Fano, Napoli e Bologna. Ma la giunta ambrosiana e il sindaco Pisapia, accusano le coppie omosessuali, stanno tergiversando, trincerandosi dietro le competenze del legislatore nazionale.

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?