Navigation

Morto Hosni Mubarak cacciato dalla Primavera araba

L'ex presidente egiziano Hosni Mubarak aveva 91 anni. Era stato ricoverato in terapia intensiva per un problema di salute circa un mese fa. Malato da tempo, aveva di recente subito un intervento chirurgico.

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 febbraio 2020 - 21:00
tvsvizzera.it/fra con RSI
Contro di lui, in Egitto prima e in altri paesi dopo, è nata la primavera araba. Keystone / Khalil Hamra

Nato il 4 maggio del 1928, il politico ha ricoperto la carica di presidente egiziano per quasi 30 anni, dall'ottobre 1981 al febbraio 2011. Dopo una carriera militare nell'aeronautica, era stato nominato vicepresidente, prima della "promozione" a seguito dell'assassinio di Anwar al Sadat.

Mubarak è morto martedì all'ospedale militare Galaa al Cairo, ha reso noto il cognato, il generale Mounir Thabet, spiegando che era presente tutta la famiglia. La presidenza egiziana si incaricherà di organizzare i funerali.

Mubarak è stato uno dei simboli del potere autoritario in Nord Africa che portò all'inizio della Primavera araba. In Egitto la rivolta di massa lo costrinse a farsi da parte nel 2011. In seguito fu arrestato e trascorse alcuni anni in carcere con varie accuse: corruzione, appropriazione indebita e per aver represso la protesta in modo violento. Nel 2017 fu assolto dalla maggior parte delle accuse e liberato.

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.