Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

Emergenza profughi, l'U.E. interverrà. Al via Frontex plus

(tvsvizzera)

Alfano torna da Bruxelles con delle garanzie

L'Unione Europea farà la sua parte nella gestione dell'emergenza immigrati finora affrontata dall'Italia con l'operazione Mare Nostrum.

L'incontro tra il ministro degli interni italiano Angelo Alfano e la commissaria UE Cecile Malmstrom sembra quindi aver portato i frutti sperati dal Consiglio dei ministri.



Angelo Alfano e Cecile Malmstrom

Angelo Alfano e Cecile Malmstrom

(Keystone)

In sostanza l'Unione Europea interverrà nel mediterraneo come sa mesi richiesto dall'Italia a supporto delle imbarcazioni tricolori con un'operazione denominata Frontex plus.

"Mare Nostrum –ha dichiarato Alfano- è destinata ad essere sostituita da Frontex plus, oggi abbiamo gettato la base per realizzare questa operazione".

Due i risultati concreti della riunione di oggi, secondo il ministro dell'Interno Alfano: "l'operazione Frontex plus, che incorpora due operazioni esistenti, le ampia e le rafforza e costituirà un presidio per la frontiera dell'Europa più ampio, e inoltre, la decisione di intervenire sui mezzi di trasporto: le barche usate trafficanti saranno distrutte in modo da evitare che vengano riutilizzate.

"Il nostro obiettivo è avviare Frontex Plus e poi ritirare Mare Nostrum. Mare Nostrum è nata come operazione di emergenza e a tempo –ha detto sempre Alfano- Se vi è il presidio del Mediterraneo da parte dell'Ue, come abbiamo sempre chiesto, e quel presidio è più forte di come lo era il giorno della tragedia di Lampedusa nell'ottobre scorso, quella protezione della frontiera marittima sarà più solida che in passato e questa è l'operazione Frontex Plus".

Ciò non significa però, per Alfano, che Mare nostrum verrà sostituita da un'operazione che farà esattamente il suo stesso lavoro: "Frontex plus avrà un'articolazione, un dispositivo che non coinciderà con Mare nostrum e che avrà come sua articolazione operativa quella della frontiera del Mediterraneo e di Schengen".

"A nome dell'Europa voglio ringraziare l'Italia per l'immenso lavoro svolto: i vostri uomini hanno salvato decine di migliaia di vite umane". Così il commissario Ue agli Affari interni, Cecilia Malmstroem, dopo il vertice con Alfano. "L'Italia non può più sopportare da sola lo sforzo. Serve passare dalla solidarietà a passi concreti".

Horizontal line TVS

Horizontale Linie


subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

Neuer Inhalt

Facebook Like-Box

×