Navigation

Due Tornado si schiantano nelle Marche

Vari focolai si sono sviluppati sulle colline nei pressi di Ascoli Piceno ansa

All'origine del disastro una collisione in volo dei due jet; dispersi i quattro militari a bordo

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 agosto 2014 - 23:13

L'incidente che ha coinvolto due Tornado dell'Aeronautica Militare è avvenuto nel pomeriggio di martedì sulle colline nei pressi di Ascoli Piceno, dove i velivoli erano impegnati in una missione d'addestramento.

In serata, i quattro militari a bordo risultavano ancora dispersi. Sotto controllo, ma non completamente domato, l'incendio sviluppatosi da 5 focolai, provocati dalla dispersione dei frammenti degli aerei.

La centrale operativa dell'Aeronautica Militare ha intanto ricevuto un segnale radio che conferma l'attivazione del sistema di espulsione dei seggiolini dell'equipaggio.

Il fuoco e la notte rendono difficili le ricerche dei piloti.

I video e gli aggiornamenti Link esterno[www.rsi.ch]

"Stavo lavorando al computer nella mia casa ad Ascoli Piceno, quando ho sentito passare un aereo sopra di me. Mi sono affacciato alla finestra e pochi secondi dopo, all'incirca dalla direzione opposta, ho visto giungere un altro caccia". Queste le parole di un testimone all'ANSA.

"Ho visto i due velivoli scontrarsi e l'esplosione", aggiunge. "Non ho potuto vedere dove sono caduti gli aerei. Dal luogo dell'impatto, fuori dalle mura di Ascoli (forse a Mozzano), si alza una nube di fumo nera. Si sentono le sirene di ambulanze e vigili del fuoco".

Anche altri testimoni raccontano di avere visto i due jet toccarsi in volo. Uno dei dei due avrebbe preso fuoco ed entrambi sono precipitati al suolo. Non sono sono stati avvistati paracadute.

La zona del disastro

Google MapsLink esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.