Dramma Trovati in Gran Bretagna 39 morti in un container

Sono stati trovati 39 corpi senza vita stipati in un container in una zona industriale a Grays, nell'Essex, nel sudest dell'Inghilterra. Un 25enne nordirlandese è stato arrestato con il sospetto di omicidio. 

Il luogo del ritrovamento.
Keystone

Il camion container a bordo del quale la polizia britannica ha scoperto i cadaveri proveniva dalla Bulgaria. Lo precisano i media del Regno, lasciando intendere che la tragedia possa essere legata all'immigrazione clandestina. Confermato l'arresto dell'autista, un cittadino britannico originario dell'Irlanda del Nord.

Il camion era entrato nel Regno Unito sabato attraverso il porto di Holyhead, dopo un passaggio in Irlanda. Il ritrovamento è avvenuto però solo nelle ultime ore, durante un controllo eseguito dalla Essex Police in un'area industriale di Grays, a est di Londra.

L'autista, che ha 25 anni, è attualmente sottoposto a interrogatorio, ha detto Andrew Mariner, chief superintendent della polizia. Il sospetto di omicidio nei suoi confronti ha a che fare per ora genericamente con il coinvolgimento nel trasporto di persone morte verosimilmente durante il viaggio.


"Si tratta di un tragico incidente in cui un grande numero di persone ha perso la vita, stiamo indagando per stabilire cosa esattamente sia successo", ha proseguito Mariner, sottolineando che sono in corso accertamenti per "identificare le vittime", ma che "il processo si profila lungo".

Al momento non sono emersi elementi sull'origine delle persone morte, ma solo sul luogo di partenza del tir, che gli investigatori ritengono sia in Bulgaria. 



Parole chiave