Navigation

Professori armati per evitare stragi?

Il presidente statunitense Donald Trump, durante un incontro con gli studenti superstiti e i familiari delle vittime della strage di Parkland, ha detto di considerare anche l'ipotesi di armare gli insegnanti, e formarli alla reazione rapida.

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 febbraio 2018 - 13:24
tvsvizzera.it/Zz/ats/reuters con RSI (TG del 22.02.2018)
Contenuto esterno


Donald Trump ha detto che dare armi agli insegnanti potrebbe evitare che si ripetano massacri come quelli del liceo Parkland, in Florida, dove un 19enne espulso dalla scuola ha ucciso 17 persone. 

L'incontro di Donald Trump alla Casa Bianca con alcuni studenti del liceo di Parkland e i famigliari delle vittime. Erano presenti anche persone toccate da altre stragi in ambito scolastico, come quella di Columbine o Newtown. Keystone

"Se ci fosse stato un insegnante capace di usare armi da fuoco tutto sarebbe finito molto velocemente", ha dichiarato l'inquilino della Casa Bianca.

Più restrizioni promesse, ma...

Durante la campagna per le elezioni presidenziali, Trump si era allineato alla politica della National Rifle Association (Nra), l'influente lobby delle armi statunitense, contraria a qualsiasi tipo di restrizione nell'ambito del possesso di armi. 

Dopo diverse stragi, in particolare quella di ottobre a Las Vegas e l'ultima a Parkland, Trump si è però trovato sotto pressione e ha promesso un rafforzamento dei controlli, specialmente sull'età e sulla salute psichica del potenziale acquirente di armi.

Già martedì aveva firmato una direttiva per chiedere al Dipartimento della Giustizia di dichiarare illegali i cosiddetti “Bump Stock”, congegni che rendono automatiche le armi semiautomatiche. Una piccola svolta, già tentata e fallita lo scorso anno, destinata comunque a non essere considerata sufficiente da parte dei democratici e dagli studenti che si stanno mobilitando in tutto il paese.

"Tutto avrebbe dovuto essere risolto dopo la prima strage in una scuola. E provo rabbia. Perché non è stato fatto nulla e adesso mia figlia non c'è più", ha detto uno dei genitori delle vittime di Parkland. 

La proposta di armare i professori, forse l'unica prevenzione approvata pienamente anche dalla Nra, è stata accolta positivamente da alcuni dei presenti all'incontro con Trump. 

Molti chiedono un puro e semplice divieto di vendita, ma qualsiasi restrizione a quanto garantito dal secondo emendamento della costituzione, benché promesso, è destinato a scontrarsi a una forte opposizione. 


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.