Navigation

Doping, lo sport russo alla sbarra

Sanzioni in arrivo per le pratiche comuni nel mondo dell'atletica di Mosca

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 novembre 2015 - 21:26

È il giorno delle decisioni riguardo alle pesanti accuse di doping alla Russia, che rischia l'esclusione alle prossime olimpiadi. La riunione in videoconferenza dei 27 membri dell'unione delle federazioni di atletica leggera devono infatti decidere le sanzioni appropriate che seguiranno alle denunce dettagliate dell'agenzia mondiale antidoping. Ma al di là delle conseguenze immediate sotto il profilo sportivo, a colpire maggiormente di questo scandalo sono le coperture politiche al fenomeno - divenuto col tempo un vero e proprio sistema organico che non ha nulla da invidiare a pratiche comuni oltre un ventennio fa nell'URSS e nei paesi alleati - e la sua vastità.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.