Navigation

Madrid si prepara al secondo lockdown


L'interno di un negozio madrileno. Copyright 2020 The Associated Press. All Rights Reserved.

Da lunedì, alcune aree di Madrid saranno soggette a semi-confinamenti per cercare di contenere la diffusione del Covid-19. In Spagna, osservata speciale in Europa insieme a Francia e Regno Unito per il timore di una seconda ondata, il totale dii contagi da nuovo coronavirus ha superato 640'000.

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 settembre 2020 - 17:05

Il provvedimento, che sta già suscitando critiche, riguarda 850'000 persone nella regione della capitale spagnola. Saranno sottoposte a restrizioni per i viaggi e agli assembramenti.

La Spagna è il Paese europeo con il maggior numero di casi Covid-19 in assoluto (quarto per numero di decessi) e i tassi di infezione nella regione di Madrid sono più del doppio della media nazionale, rende noto il governo iberico.

La regione fu la più colpita anche durante la prima ondata di infezioni, che ha fatto nel Paese 30'000 morti.

Le misure

Da lunedì, i residenti dei 37 distretti sanitari più a rischio nella regione potranno lasciare la loro zona solo per andare al lavoro, a scuola o per assistenza sanitaria. Gli incontri sociali saranno limitati a sei persone e i parchi pubblici saranno chiusi. Le attività commerciali non potranno tenere aperto oltre le 22.

"Non basta"

A criticare le restrizioni non sono solo gruppi di cittadini ma anche medici ed esperti, che le giudicano inadatte poiché limitate a un quarto della popolazione della capitale e non accompagnate da misure di diagnosi e isolamento dei casi di contagio.

Tutto questo alla vigilia di una stagione, l'autunno, in cui il tasso di occupazione dei reparti di rianimazione delle strutture sanitario è già normalmente alto.

Contenuto esterno

Nel servizio RSI, le annotazioni del corrispondente dalla Spagna.


Contenuto esterno

tvsvizzera.it/ATS/ri con RSI (TG del 19.09.2020)


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.