Navigation

Copenhagen, morto il presunto killer

Caccia all'uomo, scatatta nella capitale danese dopo gli attacchi con ogni probabilità di matrice islamista.

Questo contenuto è stato pubblicato il 15 febbraio 2015 - 14:02

La caccia all'uomo si è conclusa con la morte del presunto autore delle sparatorie in cui sono morte 2 persone e feriti 5 poliziotti.
Gli attacchi prima avevano colpito il caffè di un centro culturale e poi la principale sinagoga di Copenhagen.

Numerose le reazioni all'attacco di ieri. A partire dalla prima ministra danese, Thor-ning-Schmidt, fino al capo della comunità ebraica danese secondo cui si è ripetuto l'incubo del mese scorso a Parigi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.