Navigation

Germania, smantellato portale pedocriminale

Contenuto esterno


Una vasta piattaforma Internet di pedopornografia è stata smantellata in Germania. Secondo quanto indicato giovedì dalla Procura generale di Francoforte, diversi presunti responsabili e membri sono stati arrestati nelle scorse settimane. Il sito contava quasi 90 mila utenti ed era impiegato, oltre che per la condivisione di immagini e filmati, per l’organizzazione di incontri con bambini vittime di abusi.

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 luglio 2017 - 21:10
tvsvizzera.it/ri con RSI (TG del 07.07.2017)

Il portale ora disconnesso, chiamato Elysium, era situato nel cosiddetto ‘darknet’, l’Internet profondo e opaco, non indicizzato dai motori di ricerca e nel quale gli utenti fanno capo a speciali protocolli per non essere tracciati.

Dopo diversi mesi di indagini, le forze dell’ordine hanno arrestato a metà giugno un uomo di 39 anni originario di Limburg-Weilburg, a nord di Francoforte, identificato come amministratore della piattaforma. Il server è stato trovato nel suo appartamento.

Contenuto esterno

Altri responsabili e membri, accusati di diffusione di materiale pedopornografico e abusi sessuali gravi su bambini, sono stati identificati in Germania e all’estero e altri arresti sono stati effettuati, principalmente in Germania e Austria.

Novantamila iscritti in sei mesi

Attivo da fine 2016, il sito contava oltre 87 mila utilizzatori. Serviva allo scambio di pornografia infantile ma anche all’organizzazione di incontri volti ad abusare di minori, spiega la Procura.

Le immagini e i video scambiati documentano gravissimi abusi sessuali su bambini, inclusi neonati, e atti di violenza.

Contenuto esterno



Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.