Navigation

Ankara abbatte un cacciabombardiere russo

Le immagini dell'aereo abbattuto tvsvizzera

L’ordine giunto dal premier Davutoglu dopo lo sconfinamento nei cieli turchi – I due occupanti si sono lanciati col paracadute

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 novembre 2015 - 15:06

L'aviazione turca ha abbattuto martedì mattina un cacciabombardiere russo che era penetrato all'interno dello spazio aereo della Turchia. L'ordine di attaccare il jet in base alle regole d'ingaggio dell'esercito è giunto dal premier,Ahmet Davutoglu, subito informato della violazione territoriale.

Il pilota del caccia F-16 di Ankara aveva avvertito e richiamato ben dieci volte l'equipaggio dell'aeroplano, ma senza ottenere risposta. Da qui la decisione diaprire il fuoco contro il velivolo, che si è schiantato non lontano dalla frontiera con la Siria. Il ministero della Difesa a Mosca ha confermato l'abbattimento, dichiarando che il suo Sukhoi SU-24 non aveva mai lasciato i cieli siriani; per Mosca non sarebbe stato colpito dagli aerei della Turchia, quanto invece da proiettili sparati da terra.

Le emittenti NTV e CNN hanno diffuso immagini di un aeroplano da combattimento in fiamme sulle montagne presso YamadiLink esterno, in territorio siriano. I due avieri russi si sono lanciati con il paracadute; uno è stato catturato dalle milizie turcomanne anti-Assad, mentre l'altro risulta ancora disperso.

AFP/AP/Reuters/EnCa

Il pilota turco aveva avvertito l'aereo ignoto prima di abbatterlo keystone

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.