Navigation

Galapagos, crolla l'Arco di Darwin

Un'immagine ormai appartenente al passato. Simon J Pierce

La volta del famoso arco di Darwin, formazione rocciosa naturale delle Galapagos, è crollata a causa dell'erosione, hanno comunicato le autorità ecuadoriane.

Questo contenuto è stato pubblicato il 19 maggio 2021 - 20:58

Il ministero dell'ambiente dell'Ecuador ha pubblicato su Facebook la foto di ciò che resta di questo ponte naturale. Ceduto, secondo le autorità, a causa dell'erosione, anche se per il quotidiano El Universo il processo potrebbe essere stato accelerato anche dai "continui movimenti sismici" che interessano l'arcipelago.

La foto postata dal ministero dell'ambiente ecuadoriano. Ministero dell'ambiente ecuadoriano/Facebook

L'arco di Darwin si trova a nord delle Galapagos, a meno di un chilometro dall'omonima isola: un vulcano spento che si sarebbe formato sul fondo dell'Oceano Pacifico da 400'000 a 1,6 milioni di anni fa. I due siti devono il loro nome al naturalista inglese che ideò la sua teoria dell'evoluzione anche ammirando l'unicità della flora e della fauna dell'arcipelago.

La biodiversità che caratterizza le Galapagos, patrimonio dell'Unesco in pieno Pacifico, a 900 km dall'Ecuador, attira ogni anno visitatori da tutto il mondo. Tuttavia, l'impatto umano dell'ecoturismo ha un costo, che rischia di essere elevato. Quest'anno un gruppo di scienziati della conservazione è corso ai ripari creando l'associazione 'Re: wild', insieme con il Parco Nazionale delle Galapagos e le comunità locali. L'obiettivo è proteggere specie a rischio di estinzione, ricostruendo l'ecosistema.

Contenuto esterno


tvsvizzera.it/Zz/ansa con RSI (TG del 19.05.2021)

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

I commenti a questo articolo sono stati disattivati. Potete trovare una panoramica delle discussioni in corso con i nostri giornalisti qui.

Se volete iniziare una discussione su un argomento sollevato in questo articolo o volete segnalare errori fattuali, inviateci un'e-mail all'indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.