Navigazione

Saltare la navigazione

Sotto-siti

Funzionalità principali

"Serve un'alternativa regolare all'immigrazione clandestina"



Mare Nostrum necessaria, ma dovrebbe essere sotto la responsabilità di tutta l'UE

Mare Nostrum necessaria, ma dovrebbe essere sotto la responsabilità di tutta l'UE

(keystone)

Lo dice Christopher Hein del Consiglio italiano per i rifugiati, per il quale in assenza di alternative, 'Mare Nostrum' è necessario.

Christopher Hein, direttore del Consiglio italiano per i rifugiati, denuncia la mancanza di volontà politica da parte di molti stati dell'UE di aprire canali di arrivo legale e protetto.

Secondo Hein manca la volontà di affrontare la situazione alla radice. Ecco perché, afferma Hein, l'operazione militare e umanitaria Mare Nostrum (operazione che consiste nel potenziamento del dispositivo di controllo dei flussi migratori) è un progetto da non sottovalutare, anche se criticato da più parti.

Un recente rapporto dell'Alto commissariato dell'ONU per i rifugiati parla di scoraggiare le partenze. Partenze che in questo 2014 stanno già toccando cifre enormi.

Sono infatti oltre 100'000 i migranti che da gennaio hanno attraversato il Mediterraneo, in fuga dalla guerra in Siria, a Gaza e in Iraq, approfittando della situazione di ingovernabilità in Libia.

Una cifra alta, se si considera che si riferisce ai primi 8 mesi dell'anno. Il precedente primato era di «solo» 63'000 arrivi nell'intero 2011.

subscription form

Abbonamento alla newsletter

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

×