Navigation

Trivelle, non c'è il quorum

tvsvizzera

Un italiano su tre alle urne: fallito il referendum sulle concessioni per lo sfruttamento dei giacimenti marini

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 aprile 2016 - 13:13

Meno di un italiano su tre ha votato il cosiddetto referendum sulle trivellazioni, rendendo nulla la consultazione che chiedeva il 50%+1 degli iscritti per essere valida. Sono questi i primi dati, raccolti in 1'133 comuni su 8'000, resi noti dal ministero dell'Interno.

In pratica i cittadini erano chiamati a decidere se disdire il rinnovo delle concessioni per quei giacimenti marini già in attività entro 12 miglia dalla costa, malgrado la presenza di gas o petrolio. Dato che il referendum è fallito, la norma attuale rimane in vigore. In altre parole l'estrazione andrà avanti fino a quando i giacimenti saranno esauriti.

Ha votato un italiano su tre ©Keystone

Per la cronaca i Sì avrebbero vinto con oltre l'80% dei voti. Il primo commento di Matteo Renzi è stato: "Ha vinto chi lavora sulle piattaforme". E ancora: "L'Italia ha parlato: questo referendum è stato respinto. È un risultato netto, chiaro, superiore alle aspettative di tutti gli opinionisti".

ab/Ansa

QuestaLink esterno e altre notizie su www.rsi.ch/newsLink esterno

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.