Navigation

Terrorismo, arresti a Savona

In manette ansa

Due marocchini in manette poiché sospettati di essere attivi nelle file dell'IS

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 luglio 2016 - 11:08

Due marocchini sono stati arrestati dalla polizia italiana nell'ambito di un'indagine collegata al terrorismo. Una terza persona è stata denunciata. I tre, che hanno tra i 27 e i 44 anni e hanno precedenti penali, sono tutti residenti nella provincia di Savona e si trovano in Italia da diversi anni.

Gli agenti sono riusciti a ricostruire una fitta rete di contatti dai quali è emerso il sospetto di un possibile attivismo dei tre indagati nel campo del proselitismoall'autoproclamato Stato Islamico. Per reperire le informazioni necessarie gli investigatori si sono avvalsi di intercettazioni telefoniche internazionali e telematiche e del costante monitoraggio della rete, in particolar modo dei social network. Ciò ha permesso di sapere che i tre uomini avevano creato profili Facebook utilizzando numeri di cellulari intestati ad altre persone.

L'indagine ha portato all'oscuramento di 6'635 siti e spazi virtuali.

ATS/CaL

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.