Nuovo decreto Coronavirus, misure più incisive in arrivo in Italia

Conte

Il nuovo decreto prevede anche un coprifuoco sul territorio nazionale "a partire dalla tarda serata", ha detto Conte.

Lapresse

Il premier italiano Giuseppe Conte ha illustrato alla Camera dei deputati le misure che dovrebbero essere adottate entro mercoledì in Italia per frenare i contagi da coronavirus.

"La curva dei contagi di sabato ha imposto un nuovo corpus delle misure restrittive da adottare anche prima di mercoledì 4 novembre", ha affermato Conte nel suo intervento. Le comunicazioni, ha precisato, sono state anticipate a lunedì così da dare il tempo al parlamento di esprimersi prima di adottare il provvedimento.

Il nuovo decreto (Dpcm) non dovrebbe prevedere una chiusura generalizzata come in primavera, ma un approccio differenziato.

"Indicheremo tre aree con tre scenari di rischio con misure via via più restrittive. L'inserimento di una Regione avverrà con un'ordinanza del ministro della Salute", ha dichiarato il premier.

Gli spostamenti da e per le regioni considerate più a rischio sarà permesso solo per motivi di comprovata necessità di lavoro, studio o salute.

Sull'intero territorio nazionale verranno chiusi i musei, le sale giochi, bingo di scommesse. I mezzi pubblici locali potranno viaggiare solo al 50% della capienza. I centri commerciali resteranno chiusi nei giorni festivi e prefestivi, con l'eccezione dei negozi di alimentari, i tabacchi,  le farmacie, le para-farmacie e le edicole dentro i centri.

In tutte le scuole superiori si passerà nuovamente e totalmente alla didattica a distanza.

Dovrebbe inoltre essere introdotto un coprifuoco a partire dalla "tarda serata", ha detto Conte, senza precisare però un orario. Le ipotesi più accreditate sono le 23:00, come già avviene ad esempio in Lombardia, o le 21:00.

L'analisi del corrispondente della Radiotelevisione svizzera:

Anche in diverse altre parti d'Europa sono entrate in vigore o sono state annunciate nuove misure restrittive, come lockdown parziali, per lottare contro il diffondersi della pandemia.

In Germania nuove disposizioni sono valide da martedì, mentre in Irlanda, primo paese a introdurre un nuovo confinamento in questa seconda ondata di contagi, la situazione sembra migliorare. Nel prossimo servizio le considerazioni di direttore dell'Istituto di Sanità Globale di Ginevra:

I dettagli nel servizio del Telegiornale:



tvsvizzera.it/Zz/ansa/afp con RSI (TG del 02.10.2020)

Parole chiave