La televisione svizzera per l’Italia

L’arte del presepe di una famiglia milanese

È una delle tradizioni del Natale: parliamo del presepe, voluto per la prima volta 800 anni fa da San Francesco in Umbria che diede vita a un presepe coinvolgendo gli abitanti e gli animali del borgo di Greccio.

Contenuto esterno

Una tradizione storica, quella del presepe, portata avanti anche a Milano da una dinastia di artigiani che ogni giorno dell’anno vivono la stessa atmosfera del Natale creando e restaurando statue, statuette e interi presepi. Un lavoro, una passione ma anche una missione, per salvaguardare uno straordinario patrimonio storico e culturale. 

D’altra parte il legame fra Milano e il presepe è indissolubile, anche perche nella Basilica di Sant’Eustorgio in Porta Ticinese è custodita una parte delle reliquie dei tre re magi, figure basilari nell’allestimento del presepe. Sono le parole di Gianluca Giuseppe Seregni, proprietario e artigiano della bottega “La Stele”, che gestisce con la moglie Manola Artuso e pure lontano discendente dell’architetto Vincenzo da Seregno che si occupò del restauro del Duomo di Milano.

La loro, in Viale Certosa, è l’ultima bottega dei presepi di Milano, l’ultimo baluardo di una tradizione che si perde nelle notte dei tempi. Qui si può trovare tutto quanto serve per comporre un presepe, di qualsiasi stile o provenienza: il muschio giusto, le pecorelle, gli animali da cortile, i cestini di frutta e verdura in miniatura, le luci per dare l’impressione del fuoco che arde o l’alba che sorge.

E si trovano soprattutto migliaia, anzi decine di migliaia di miniature, in gesso e cartapesta soprattutto, ma anche in legno, terracotta vestita o plastica (quest’ultima per i puristi del presepe è un’eresia, ma i costi delle miniature sono più abbordabili).

Attualità

L'attrice Mikey Madison in una scena del film "Anora"

Altri sviluppi

A Cannes, “Anora” di Sean Baker vince la Palma d’oro

Questo contenuto è stato pubblicato al Al 77esimo Festival del film, il premio della giuria è andato a "Emilia Perez" di Jacques Audiard, mentre il premio speciale se lo è aggiudicato "Il seme del fico sacro", del regista dissidente Mohammad Rasoulof.

Di più A Cannes, “Anora” di Sean Baker vince la Palma d’oro
Kharkiv

Altri sviluppi

Nuovo pesante attacco russo su Kharkiv

Questo contenuto è stato pubblicato al L’esercito di Mosca colpisce, con due bombe plananti, un centro commerciale della seconda città ucraina. I morti potrebbero essere decine.

Di più Nuovo pesante attacco russo su Kharkiv
Sono circa 500 le persone che hanno partecipato in maniera pacifica.

Altri sviluppi

Un caso di cronaca scatena proteste contro la polizia e il Governo a Sciaffusa

Questo contenuto è stato pubblicato al La manifestazione si è svolta in risposta ad un servizio tv sulla vicenda di una donna violentata e picchiata nell'appartamento di un avvocato. Un caso per il quale le autorità non avrebbero agito come avrebbero dovuto.

Di più Un caso di cronaca scatena proteste contro la polizia e il Governo a Sciaffusa
Trump nel Bronx

Altri sviluppi

Trump nel Bronx per trovare sostenitori

Questo contenuto è stato pubblicato al Nel distretto newyorchese, abitato soprattutto da ispanici e afroamericani, l'ex presidente ha trovato diversi sostenitori.

Di più Trump nel Bronx per trovare sostenitori

In conformità con gli standard di JTI

Altri sviluppi: SWI swissinfo.ch certificato dalla Journalism Trust Initiative

Se volete segnalare errori fattuali, inviateci un’e-mail all’indirizzo tvsvizzera@swissinfo.ch.

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR

SWI swissinfo.ch - succursale della Società svizzera di radiotelevisione SRG SSR