Navigation

Deragliamento, indagati cinque operai

Al centro delle indagini, oltre ai cinque operai, anche la mancata rilevazione da parte del sistema elettronico dello scambio posizionato in maniera errata.

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 febbraio 2020 - 15:40
tvsvizzera.it/fra con RSI
Giovedì 6 febbraio è avvenuto il deragliamento vicino a Lodi che ha causato due morti e 31 feriti. Keystone / Matteo Bazzi

Svolta nell'inchiesta sul deragliamento del Frecciarossa alle porte di Milano. Sono stati iscritti nel Registro degli indagati i cinque operai intervenuti sul binario nei pressi di Lodi dove all'alba di giovedì 6 febbraio è avvenuto il deragliamento che ha causato due morti e 31 feriti. Sono stati formalmente accusati di omicidio colposo plurimo.

Al centro delle indagini sull'incidente del treno ad alta velocità resta anche la mancata rilevazione da parte del sistema elettronico di sicurezza dello scambio posizionato in maniera errata. Gli accertamenti per chiarire anomalie e responsabilità proseguono anche sulla base degli interrogatori del caposquadra e dei suoi quattro collaboratori.

Contenuto esterno


Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.