Navigation

Tutti pazzi per i tartufi

Non solo ad Alba, anche in Ticino scoperte quattro specie di tartufo nero

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 dicembre 2015 - 16:07

Il tartufo è l'ingrediente più raffinato e costoso della cucina. Prodotto di culto del Grand Gourmet e dei buongustai, costosissimo, ricercato come l'oro, oggetto di traffici e mercati più o meno leciti.

Oggi il boom esplode anche in Ticino, dove sono state scoperte quattro diverse specie di tartufo nero ed è nata la prima Associazione Cercatori. Grazie a "Falò", il magazine settimanale d'approfondimento di RSI, sguiamo le tracce dei "trifulat" fino al Mercato dei tartufi svizzeri di Bonvillars, e a quello di Alba, la capitale mondiale del tartufo bianco, sede di aste milionarie.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.