Navigation

Professione: frontaliere

Falò: Viaggio nel mondo dei lavoratori italiani che ogni giorno varcano il confine per recarsi in Ticino. E la questione dei ristorni

Questo contenuto è stato pubblicato il 29 agosto 2014 - 11:41

Tutta colpa dei frontalieri...il lavoro che manca, le ore in colonne, il dumping salariale: sono accuse che si sentono spesso in Ticino. Alla luce anche del fatto che il loro numero sta crescendo mese dopo mese. Ma i frontalieri cosa ne pensano? E cosa dicono dei ticinesi?

E si ritorna anche sulla questione dei ristorni dell'imposta alla fonte versata dai frontalieri. Anche in questo caso, come vengono utilizzati? Cosa farebbero i comuni italiani di frontiera senza queste entrate?

Alcune risposte nel reportage di "Falò".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: tvsvizzera@swissinfo.ch

Partecipa alla discussione!

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.